Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio

Termovalorizzatore Silla 2

Silla 2 è l’impianto di termovalorizzazione di Milano ed è situato nella zona nord-ovest, nei pressi del quartiere Figino.

La termovalorizzazione è un processo che, attraverso la combustione di rifiuti residuali della raccolta differenziata non soggetti a riciclo (rifiuto secco indifferenziato), è in grado di produrre energia elettrica e acqua calda per il riscaldamento degli edifici (teleriscaldamento).

La centrale termoelettrica a rifiuti Silla 2 fornisce calore per teleriscaldamento alla zona ovest di Milano (quartiere Gallaratese), al polo fiera Rho-Pero e a quelle utenze allacciate alla rete di teleriscaldamento nei Comuni di, Pero e Rho.

A pieno regime, Silla 2 è in grado di fornire riscaldamento a circa 30.000 famiglie e a generare energia elettrica a beneficio di circa 147.000 famiglie.

 Nel 2016, il funzionamento a regime dell’impianto ha permesso di risparmiare circa 87.000 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio), nonché ha evitato l’emissione di circa 305.000 tonnellate di anidride carbonica.

L’impianto è aperto con continuità alle visite di cittadini, scuole, associazioni e delegazioni.

Le attività di monitoraggio

Nella progettazione e realizzazione dell’impianto sono state adottate le tecnologie più affidabili e innovative, per garantire la massima protezione ambientale relativamente alle emissioni in atmosfera, al rumore, agli scarichi liquidi e ai residui solidi.

Le emissioni in atmosfera di Silla 2 sono monitorate 24 ore su 24 da sistemi estremamente avanzati. I dati sono visualizzati, oltre che sui siti web di A2A Ambiente e A2A, anche sul display posto all’esterno dell’impianto. 

L’impianto ha ottenuto le seguenti Certificazioni: ISO 14001 e EMAS (Ambiente), ISO 9001 (Qualità), OHSAS 18001 (Sicurezza), ISO 50001 (Energy Management).

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.) ha fissato i limiti massimi sulle emissioni, che sono sensibilmente inferiori rispetto ai limiti previsti dalla legge italiana ed europea. Le emissioni rilevate al camino del termovalorizzatore Silla 2 sono ampiamente e costantemente al di sotto dei limiti indicati nell’A.I.A.

Le attività di monitoraggio delle emissioni in atmosfera e sono effettuate da più soggetti, a garanzia di efficacia e imparzialità:

  • Monitoraggio diretto e continuo delle tre linee, da parte di A2A Ambiente attraverso la centrale di controllo presente all’interno dell’impianto, controllata dall’Agenzia regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA)
  • Analisi periodiche effettuate da laboratori esterni certificati e dall’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (ARPA).

Inoltre il Comitato Tecnico Scientifico (CTS), organo composto da tecnici nominati dai Comuni firmatari del Protocollo d’Intesa, riceve regolarmente tutti i dati delle emissioni in atmosfera al fine di poter effettuare tutti i controlli opportuni.

Nello specifico, vengono misurati in continuo i valori delle emissioni relativi a:

  • Acido Cloridrico (HCI)
  • Ammoniaca (NH3)
  • Carbonio Organico Totale (TOC)
  • Monossido di Carbonio (CO)
  • Ossido di Azoto (NOx)
  • Ossido di Zolfo (SOx)
  • Polveri totali (PTS)

Inoltre, con cadenza trimestrale, vengono fatti campionamenti per la determinazione di:

  • Diossine e furani (PCDD+PCDF)
  • Idrocarburi policiclici aromatici (IPA)
  • Policlorobifenili (PCB)
  • Polveri PM 10 e PM 2,5
  • Cadmio e Tallio (Cd + Tl)
  • Mercurio (Hg)
  • Nichel (Ni)
  • Zinco (Zn)
  • Sommatoria Metalli (Sb+As+Pb+Cr+Co+Cu+Mn+Ni+V+Sn)

Per PCDD+PCDF, IPA e PCB sono inoltre attivi campionamenti su lungo periodo con frequenza mensile.

Dati Aprile 2017 (109,5 KB)

Dati Maggio 2017 (110,5 KB)

Dati Giugno 2017 (109,5 KB)

Presentazione Silla 2 (1,1 MB)