Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio

Trasporto pubblico

Programma Triennale dei Servizi (PTS). Riprogrammazione e istituzione di nuovi servizi

Il PTS è definito all’articolo 18 della Legge Regionale  29 ottobre 1998 n.22. Successivamente il 1 marzo 2000 la Giunta Regionale ha emanato gli indirizzi programmatici per il coordinamento regionale dei Programmi triennali dei Servizi di Trasporto Pubblico Locale da redigersi dalle province e dai comuni capoluogo in attuazione della legge regionale 22/98.

Finalità della programmazione triennale è “delineare un riordino delle reti di trasporto pubblico”  secondo una logica di “riprogettazione della rete predisponendo sia azioni di razionalizzazione delle linee caratterizzate da efficienza economica scarsa e bassa efficacia trasportistica, sia sviluppando nuovi servizi al fine di catturare nuova domanda di utenza che attualmente non utilizza il mezzo pubblico”.

AMAT sviluppa e aggiorna costantemente il documento di PTS  e fornisce  supporto tecnico attraverso lo sviluppo di istruttorie tecniche e studi in risposta alle richieste di revisione dei servizi e delle fermate di TPL, di autorizzazione di servizi finalizzati al TPL, istituzione di nuovi servizi di TPL di competenza del Comune di Milano. 

Sicurezza, protezione e preferenziamento dei percorsi 

La sicurezza degli utenti, sui mezzi e alle fermate del TPL, è un fattore determinante per incrementare l’utilizzo dei mezzi pubblici. In tema di sicurezza sono inoltre previste dalla norma  (DPR 753/80) verifiche tecniche.

AMAT sviluppa per l’Amministrazione sia analisi sullo stato delle infrastrutture che le necessarie verifiche di sicurezza nel caso di ipotesi di modifiche di percorsi e ubicazione di fermate. 

La protezione e la preferenziazione dei percorsi  del trasporto pubblico sono altri strumenti essenziali per il successo del TPL, favorendo il miglioramento delle velocità e della regolarità e puntualità del servizio.  

AMAT svolge attività di supporto per l’individuazione di corridoi preferenziali e delle priorità attuative, per la definizione delle tipologie di intervento e la quantificazione dei benefici attesi. 

Sistema tariffario milanese integrato e attuazione della Legge Regionale sul TPL

Il sistema tariffario “di bacino” milanese dovrà essere rivisto in funzione dei vincoli stabiliti dal sistema tariffario regionale. Il nuovo modello regionale deve confrontarsi con la riduzione di risorse e con la costituzione delle nuove Agenzie di bacino definite dalla Legge Regionale sul TPL. Si deve prevedere un modello unico per tutti i bacini, sia per la governance, che per la bigliettazione che per il riparto degli introiti. Su questo modello in evoluzione il Comune, in quanto titolare, è chiamato a orientare e concordare sulla scelta. La legge regionale ha infatti avviato il percorso per la creazione di Agenzie di bacino che dovranno gestire le funzioni di programmazione, organizzazione, monitoraggio e controllo del TPL. Milano farà parte di un’Agenzia che comprenderà tutta la Provincia ed il Comune e le Province di Monza, Lodi e Pavia. L’organo che la gestirà includerà la partecipazione della Regione.

AMAT garantisce supporto al Comune per la definizione di un nuovo sistema e per vari aspetti di attuazione della Legge Regionale, in particolare relativi al trasferimento e riorganizzazione delle funzioni, per il cui svolgimento AMAT ha ormai sviluppato e consolidato la base analitica, la strumentazione, le procedure e le competenze professionali

La Regione Lombardia ha introdotto una serie di titoli che integrano i sistemi sia a livello regionale che a livello provinciale (IVOL, IVOP, ecc.) e AMAT offre supporto al Comune per individuare le ripercussioni che l’introduzione di tali titoli ha sul sistema complessivo di introiti del TPL .

Taxi

Il Comune di Milano ha la competenza nella programmazione e regolazione del servizio Taxi.

L’attività è finalizzata a supportare tali funzioni attraverso l’azione di monitoraggio del servizio e studi specifici volti a definire le necessità di riorganizzazione del servizio in funzione dell’evoluzione della domanda.

TPL e servizi collegati, gestione contratto e monitoraggio: prestazioni ed esercizio

Il Comune di Milano ha affidato i servizi di TPL ad  ATM. Oltre ai servizi di TPL, compresi quelli a chiamata e quelli scolastici, con la gara sono stati assegnati servizi di car sharing, la gestione della sosta a pagamento e la rimozione veicoli.  

AMAT ha progettato il sistema di monitoraggio e controllo del Contratto di Servizio, basato essenzialmente sul miglioramento della qualità. I dati provenienti dal monitoraggio permettono di applicare un sistema di penali e premi atto ad incentivare il gestore al miglioramento continuo della qualità dei servizi resi all’utenza ed all’incremento dei passeggeri trasportati.

AMAT pertanto svolge attività di supporto alla gestione, monitoraggio e controllo del contratto di servizio relativo al TPL e di monitoraggio della sosta a pagamento su strada.

AMAT ha perfezionato il Sistema informativo integrato dei servizi di TPL  al fine di consentire il controllo del servizio con analisi dei dati quantitative, qualitative e di performance.  L’attività di monitoraggio si svolge con rilievi in fermata e nelle stazioni ed analisi delle partite contabili.